Euroleague Final Four: Maccabi sul tetto d’Europa

0
1284

Milano, Mediolanum Forum – Contro tutti i pronostici, più forte del Cska Mosca, del Real Madrid e della cabala, il Maccabi Tel Aviv di coach David Blatt vince al termine di 45 incredibili minuti la finale della Turkish AirLines Euroleague 2014! Il 98-86 finale spiega benissimo la grande filosofia dell’ex allenatore della Russia, capace di costruire un gruppo vincente, pur senza star, ma con tanti ottimo giocatori e campioni. Per il Real Madrid si chiude una stagione comunque superlativa, fatta di tanti record, a cui é mancato solo l’acuto finale per arrivare alla conquista del trofeo continentale, che manca dal 1995. L’MVP é Tyrece Rice, grande mattatore nel finale di partita ed autore di 26 punti con 4/13 da due ma 3/4 da lontano e 9/9 ai liberi per 27 di valutazione e +15 di plus minus.

Guarda la fotogallery della finale

La palla a due é vinta da Schortsanidis, inserito in quintetto base da coach Blatt, ma il primo canestro della Finale 2014 é una tripla di Rudy Fernandez. La risposta del Maccabi é proprio del centro greco che nell’azione successiva manda anche un chiaro segnale a Rudy con il più classico dei “passaggi a livello”. Il canestro del +1 di Ohayon fa esplodere il Forum, se possibile ancor più giallo rispetto alla semifinale. Il Professore Devin Smith sale in cattedra: prima cancella Mirotic lanciato a schiacciare, poi segna contro Fernandez per l’8-5 di metà primo quarto. L’ex giocatore di Treviso non ha finito e con altri 5 punti porta i suoi sul 13-7. Pablo Laso inserisce Reyes: il capitano risponde con 4 punti in fila diventando il primo giocatore dei Blancos a segnare dal campo che non abbia scritto Rudy sulla schiena. Il primo quarto si chiude con il Real avanti 16-15.

Una terrificante schiacciata al volo di Fernandez (già a quota 10) apre il secondo periodo, ma é l’MVP Sergio Rodriguez ad infilare la bomba del 21-15, per un parziale di 14-2 che costringe Baltt al time out. Reyes continua a spiegare “baloncesto“: le difficoltà di Tel Aviv si rispecchiano nel fallo tecnico al loro coach. A muovere il tabellone ci pensa David Blu dalla lunetta. In un attimo il Maccabi si ridesta: Rice con 2+1 fissa il punteggio sul 26-20 con 5’50” da giocare alla pausa. Il dodicesimo punto personale di uno straordinario Felipe Reyes riporta Madrid avanti di 9, ma aggrappato alla classe di Blu il Maccabi ritrova un minimo di inerzia che riaccende anche la marea gialla. A chiudere un bellissimo primo tempo ci pensa ancora David Blu con una tripla devastante per il 35-33 di metà gara.

Riprendono le ostilità e Rudy ricomincia da dove aveva finito. A rispondere alla tripla di Fernandez é Big Sofo con una giocata da tre punti. La partita é bellissima, le due squadre si ribattono colpo su colpo: é Hickman con uno spettacolare fade away e riportare avanti il Maccabi sul 40-41. Si iscrive a referto anche Mirotic che trova i suoi primi punti proprio quando serve. Darden e Hickman si scambiano due bengala, poco dopo replicano Smith e Rodriguez per una serie di sorpassi e controsorpassi. Un paio di giocate di Schortsanidis infiammano la gara, ma il quarto fallo costringe Blatt a richiamare il suo centro in panchina. Il terzo periodo si chiude con gli spagnoli avanti 55-53, premessa di ultimi 10 minuti di fuoco.

Tyus schiaccia l’ennesima parità, ma il Chacho Rodriguez trova una tripla che ricaccia a -3 Tel Aviv. Rice risponde al fuoco pescando la sesta bomba di squadra con colpo di…. biliardo. Al Forum piovono canestri pesanti: che partita, che giocatori! Con 5’54” sul cronometro, con il tabellone che dice 61-63, Blatt perde Schortsanidis per raggiunto limite di falli, e Rodriguez peggiora la situazione con la quarta tripla della sua gara. Darden mostra tutto il suo talento inventandosi il +4, ma Hickman e Rice pareggiano i conti a quota 67. Tyus trova addirittura il vantaggio, ma Mirotic ferma il parziale di 6-0 da rimbalzo offensivo. Il Maccabi però ha più ritmo e con Blu e Rice entra all’ultimo minuto avanti 73-69. Rodriguez dalla lunetta riporta i suoi al -2. Hickman forza malamente e dall’altra parte Bourossis pareggia dalla linea dell’acqua carità. Nell’ultimo attacco Rice ha un ottimo tiro per vincere, ma la palla sbatte sul ferro, ed i tocchi a rimbalzo di Blu e Tyus non cambiano la situazione, 73-73: over time!

Il tempo supplementare si apre con due liberi di Mirotic, ma Tyrece Rise rimette i suoi con la testa avanti con una tripla, proprio dalla posizione da cui aveva fallito al termine dei regolamentari. La stanchezza si fa sentire, il solito Rice spara altri 5 punti in fila per l’81-77. Madrid trova punti solo dalla lunetta, ma lo scatenato play del Maccabi manda a schiacciare Tyus e poi si guadagna un fallo, dando 6 punti di vantaggio ai suoi a 2’20” dal termine. Il Real é alle corde, la palla beffa Hickman girando tre volte sul ferro, ma ribaltamento di fronte torna protagonista rubando palla: il Maccabi ha in mano l’Eurolega. Rodriguez non si vuole arrendere e da lontano infila il -6. É ancora lunga, Tyus viene mandato in lunetta, segna il primo, sbaglia il secondo, ma Blu cattura il fondamentale rimbalzo, guadagnando tempo e punti: 92-82 a 52 secondi dal termine. Carroll e Darden provano a tenere accese le speranze, ma Hickman é freddissimo a cronometro fermo: é fatta, il Maccabi Tel Aviv é campione d’Europa!

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.