NBA Global Games a Manchester: le parole dei Philadelphia Sixers

0
864

Come antipasto della partita tra Oklahoma City Thunder e Philadelphia Sixers di martedí sera alla Phones 4u Arena di Manchester, in occasione della terza tappa dell’NBA Global Games, abbiamo incontrato i giocatori delle due squadre che hanno rilasciato alcune interviste parlando della stagione NBA che sta per cominciare, sulla gara da giocare in Inghilterra e su altri aspetti personali e della squadra.
Per i Sixers, che di fatto ripartono dall’anno 0 dopo la cessione di Holiday e la partenza di Bynum (che comunque non aveva mai giocato), abbiamo sentito i pareri dei due nuovi leader della squadra, Thaddeus Young e Evan Turner, le impressioni di due rookie come Michael Carter-Williams e dell’ex Virtus Roma Gani Lawal e infine quelle di coach Brett Brown, al suo debutto in una panchina NBA.

Thaddeus Young:

Stiamo lavorando insieme da poco ma siamo un bel gruppo, lavoriamo duro e la squadra è buona.
L’importante è continuare a giocare così, aiutandoci perchè siamo una squadra molto giovane. Dobbiamo lavorare duro per cercare di tornare il prima possibile ai playoff.

Non so se potremo essere la sorpresa ma di sicuro se giochiamo forte saremo pericolosi per tutti. Non pensiamo di certo al “tanking”, non scendiamo in campo con l’intenzione di perdere. Cercheremo di fare del nostri meglio ovviamente.

Mi manca Jrue Holiday ovviamente, era come un fratello per me. Ma al suo posto è arrivato Michael Carter Williams, un bravissimo ragazzo.
Nerlens Noel sta lavorando duro per ritornare dall’infortunio, sta facendo di tutto per migliorare, quando sarà recuperato al 100% tornerà in campo e ci darà una grande mano.

Per me l’obiettivo quest’anno sarà tirare di più e meglio da tre punti, oltre a continuare a essere aggressivo.”

Evan Turner:

Dobbiamo lavorare tutti insieme e lavorare duro ogni giorno per cercare di migliorare a livello di squadra. Cercherò di essere un leader, di fare sempre del mio meglio e di migliorare nel mio gioco.
Abbiamo molti ragazzi giovani che sono affamati e vogliono fare bene, Noel e Carter-Williams sono ottimi giocatori che ci aiuteranno.
Coach Brown ha sempre una parola buona per aiutarci, lavora benissimo con un gruppo giovane. Sono molto felice siamo venuto da noi
.”

Michael Carter-Williams:

Non pensiamo di essere la peggior squadra della Lega. Possiamo crescere come team e prendere più sicurezza giocando meglio gara dopo gara.”

Gani Lawal:

La stagione a Roma è stata davvero meravigliosa, ci siamo divertiti tantissimo e un pezzo del mio cuore resterà per sempre li.
La serie A italiana è veramente competitiva, tantissime squadre di alto livello ed ogni partita è difficilissima da giocare.

Voglio aiutare i Sixers giocando forte in difesa, prendere tanti rimbalzi, come mi ha chiesto anche coach Brown.”

Coach Brett Brown:

Commissioner Stern e il resto della NBA hanno fatto un ottimo lavoro, girare l’Europa, il Mondo e vedere quanto potente sia il logo NBA è incredibile.

Lavorare con i ragazzi giovani è una sfida, ci vuole disciplina, istruzioni corrette, passione… È un mix di cose che devo trasmettere ai miei giocatori ed è ciò che cercò di fare. L’energia dei miei ragazzi è sensazionale e vedo buoni segnali di crescita e sviluppo della squadra.
Stiamo cercando di potenziare il nostro livello per essere più competitivi, i ragazzi devono sapere che devono sempre essere pronti perchè qui ogni possesso devi competere al massimo.

Quest’anno puntiamo molto sui rimbalzi, vogliamo far capire ai ragazzi l’importanza di conquistare la palla non concedendo seconde opportunità agli avversari.
Inoltre mi aspetto molto da James Anderson: ho già lavorato con lui a San Antonio e so cosa può dare. È un giocatore a tutto tondo e se lavorerà forte può arrivare in alto
.”

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.