Road to NBA Draft, Timberwolves: prendere LaMelo Ball alla 1 o cederla?

0
895

La NBA e il network ESPN hanno confermato che il Draft 2020 si terrà in modo “virtuale” nella data prefissata del 18 novembre e, a meno di un mese dal giorno delle scelte, continuano le valutazioni all’interno delle franchigie su come muoversi. La pandemia ha sconquassato il canonico processo, a maggior ragione in vista di un Draft con poco talento diffuso e senza una o più potenziali superstar sul tavolo: ecco perché i Minnesota Timberwolves, che hanno la 1 assoluta, sono di fronte ad un bel dilemma.

Anthony Edwards e Lamelo Ball – Pic by Reddit.com

Il presidente Gersson Rosas ha candidamente dichiarato che al momento non c’è ancora un piano: i Wolves hanno due stelle evidenti, Karl-Anthony Towns e D’Angelo Russell, hanno dei giovani come Okogie, Culver, Evans e Spellman, possono offrire il contratto in scadenza di James Johnson (16 milioni), e poi dovranno capire cosa fare con le qualifying offers di Malik Beasley e Juancho Hernangomez, arrivati lo scorso febbraio dai Denver Nuggets.

L’ipotesi di cedere la pick, sia per fare trade down o per provare ad avere una terza stella da affiancare a KAT e D-Lo, sembra la preferita, mentre in caso di scelta parrebbe essere una corsa a due tra LaMelo Ball e Anthony Edwards.

Ipotesi A: scambiare la pick

La questione non è tanto cedere o meno la 1, è che non sembra esserci qualcuno disposto a privarsi di un All Star per una pick quasi “scomoda” e degli assets poco attraenti come i vari Culver, Okogie, anche Layman o il contratto in scadenza di James Johnson. Si sono fatte e si stanno facendo varie ipotesi, ma tutte poco realistiche: chi parla di un pacchetto che porti Oladipo e Myles Turner a Minneapolis, chi di uno scambio con Kennard e la 7 dei Pistons, altri di una trade coi Suns per la 10 e Oubre inserendo anche James Johnson.

Certo è che i Timberwolves sarebbero felici di scendere nell’ordine di chiamata per poter pescare dei potenziali role players come Obi Toppin, Patrick Williams, Onyeka Okongwu o Devin Vassell, e magari ritrovarsi pure con dei “pezzi” da mettere vicino a Russell e Towns come potrebbero essere i citati Oubre e Kennard.

Ipotesi B: scegliere Ball o Edwards

Per i motivi appena citati, è tutt’altro che da escludere che i Timberwolves tengano la pick e chiamino con la 1 per se stessi. In quel caso il nome prescelto parrebbe essere quello di LaMelo Ball, il playmaker visto in Australia agli Illawarra Hawks come ultima esperienza e che è considerato quasi all’unanimità il talento più puro del Draft. È anche il prospetto più rischioso perché, al netto di capacità e istinti innati, ci sono anche lati oscuri che non fanno stare tranquilli. I dubbi riguardano anche l’eventuale accoppiamento con D’Angelo Russell visto che entrambi danno il meglio con la palla in mano ed entrambi sono degli evidenti “buchi” in difesa.

Top 5 NBA Draft ESPN

L’alternativa vera è Anthony Edwards, un esterno con grande atletismo e capacità di far canestro, una pietra ancora grezza ma che può svilupparsi in uno scorer affidabile e dare una mano come “terzo violino”. Inoltre, avere Edwards potrebbe mettere Minnesota in una posizione di forza quando bisognerà parlare del contratto di Malik Beasley, visto che nel caso non si trovasse un accordo la franchigia avrebbe già il sostituto in casa. Non sembra essere presa in considerazione la scelta di chiamare il centro James Wiseman con la 1, vista la presenza di Towns.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.