En plein Italia in Eurocup: Virtus Bologna, Trento, Venezia e Brescia alle Top 16

0
368

Risultato storico per la pallacanestro italiana che, per la prima volta nella storia dell’Eurocup (dal 2008 ad oggi), riesce a portare ben 4 formazioni (ovvero tutte le partecipanti) alle Top 16. Era già successo che l’Italia accedesse con tutte le sue rappresentanti alla fase successiva, ma mai erano state così tante: nel 2011/12 riuscì a passare il turno l’unica partecipante, Treviso, mentre nel 2017/18 si qualificarono alle Top 16 Trento, Reggio Emilia e Torino. Quest’anno, con ben 4 squadre alle Top 16, siamo la nazione maggiormente rappresentata, davanti anche a Spagna e Turchia che ne portano 3.

Storia risultati italiane in EuroCup/Uleb Cup

Il risultato di quest’anno rappresenta una rivincita per l’Italia, dal momento che l’anno scorso nessuna delle tre partecipanti (Trento, Brescia e Torino) riuscì ad accedere alla fase successiva della competizione che, lo ricordiamo, mette in palio per il vincitore l’accesso diretto all’Eurolega, nella passata edizione conquistato da Valencia. Nessuna squadra italiana è mai riuscita ad andare oltre le semifinali della competizione, come accaduto a Treviso nel 2010/11 e a Reggio Emilia nel 2017/18. Riusciremo a migliorarci quest’anno? Le nostre speranze sono affidate a Virtus Bologna, Venezia, Brescia e Trento.

I gironi delle Top 16

Top 16 Eurocup 2019-20 (da sito ufficiale)

La Virtus Bologna, qualificatasi come prima, precedendo in classifica Andorra, Monaco e Patrasso (qualificate), e Rishon LeZion e Ulm (eliminate), ha chiuso la regular season con 8 vittorie e sole 2 sconfitte (miglior record della RS insieme a Venezia), trascinata dal suo leader Milos Teodosic (16.9ppg e 5.6apg), ben supportato dal connazionale Stefan Markovic (9.2ppg e 5.7apg). La capolista della Serie A, nonché la più accreditata delle italiane ad arrivare in fondo, è stata inserita nel gruppo E insieme a Trento, che è riuscita ad acciuffare l’ultimo posto utile per accedere alle Top 16, alle spalle di Malaga, Galatasaray e Oldenburg, e davanti a Buducnost e Gdynia. I trentini hanno così riscattato la delusione della passata stagione, e ora si giocheranno lo loro chance con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere, trascinati dall’MVP della nona giornata Alessandro Gentile (15.4ppg), e dalle ottime prestazioni di Aaron Craft (7.6ppg e 7.7apg) e Justin Knox (12.5ppg e 6rpg). A completare il gruppo E ci saranno i serbi del Partizan di coach Andrea Trinchieri e di tante vecchie conoscenze del campionato italiano, Rashawn Thomas e William Mosley su tutti, e i turchi del Darussafaka del miglior rimbalzista della regular season Jonathan Hamilton (8.5rpg).

La Reyer Venezia, anch’essa prima del suo gruppo con lo stesso score di Bologna (8W-2L), se l’è dovuta vedere con Partizan Belgrado, Tofas Bursa e Rytas Vilnius (qualificate), e Lokomotiv Kuban e Limoges (eliminate). Per gli oro-granata, l’Eurocup dovrà rappresentare il riscatto per un campionato fin qui deludente. I presupposti per fare bene ci sono e le prestazioni di Watt (12.4ppg), Daye (12.3ppg) e Bramos (11.8ppg) ne sono la dimostrazione. La Reyer farà parte del gruppo F in compagnia di Brescia, che si è qualificata come seconda a pari punti con Kazan (prima), nell’equilibratissimo gruppo C, precedendo in classifica Darussafaka e Badalona (qualificate), e Nanterre e Olimpia-Cedevita Lubiana (eliminate). La voglia, in primis degli italiani Awudu Abass (11.2ppg, 5rpg) e Luca Vitali (8.3ppg e 5.3apg), di riscattare il risultato negativo della passata stagione permetterà alla Leonessa di giocarsi la sua rivincita. Del gruppo F faranno parte anche i tedeschi di Oldenburg delle star Tyler Larson (ex Varese) e Rasid Mahalbasic, e i greci di Patrasso, guidati dal talento di Langston Hall (ex Pistoia e Cantù) e Octavius Ellis.

Tra i due gruppi delle italiane, il gruppo E è indubbiamente il più competitivo. Se la Virtus, in quanto testa di serie, è data come favorita per il passaggio del turno, per Trento la strada risulta essere parecchio in salita. Non si può dire lo stesso per il gruppo F dove sia Venezia che Brescia hanno buone possibilità di accedere ai quarti di finale. Le favorite al trionfo finale rimangono Malaga e Kazan ma, sulla base di quanto visto finora, sarebbe opportuno aggiungere alla lista anche un paio di squadre italiane.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.