EuroBasket 2013: l’Italia risorge con la Spagna. Nei quarti c’è la Lituania

28
4668

Non contava praticamente nulla, è vero, ma l’Italia ha un sussulto d’orgoglio, dimostra di non morire mai e alla fine batte 86-81 la Spagna al supplementare. In una Stozice Arena di Lubiana per granparte azzurra, la squadra di Simone Pianigiani trova il modo di riscattare le sconfitte con Slovenia e Croazia, piega i due volte campioni d’Europa e due volte argento olimpico e giovedì sera affronterà nei quarti di finale la Lituania, una formazione che evoca ricordi positivi, ovvero la semifinale di Atene 2004 incredibilmente vinta contro il gruppo degli Jasikevicius, Siskauskas e soci. Quel successo ci regalò la possibilità di vincere l’oro olimpico (arrivò comunque l’argento), questa volta vincere varrebbe il pass per i Mondiali di Spagna del prossimo anno.

Il match vede l’Italia partire fortissimo contro una Spagna apparentemente svogliata e supponente, con Calderon che fatica a scuotere i vari Rubio, Fernandez e Gasol. Gli azzurri, guidati da Belinelli e Datome in attacco, e da un maestoso Cusin in difesa (3 stoppate per iniziare, di cui una su tentata schiacciata di Rudy), volano fino al 24-12 del 10′. A inizio secondo quarto è un’altra Spagna e, complice il riposo di Beli e Datome, e un Gasol rigenerato, arriva un parziale di 12-0 che rimette tutto in equilibrio. Nonostante la scoppola gli azzurri restano lì e con Gentile e Aradori rispondono colpo su colpo per il 37-37 dell’intervallo.

Dopo la pausa l’Italia continua a faticare mentre Marc Gasol crivella a ripetizione il canestro. Gli azzurri per 7 minuti non segnano, si intestardiscono dall’arco ma la palla non va mai dentro e le Furie Rosse guidano sul 56-45 al 30′. A inizio quarto quarto la Spagna tocca il +15 e lì sembra davvero finita. Alessandro Gentile non ci sta e con 6 punti di fila riporta sotto gli azzurri. Gli iberici tornano a +13 ma a quel punto salgono in cattedra Aradori e Cinciarini che, uniti a Gentile, sbriciolano il divario riportando l’Italia a -2. Nel finale è botta e risposta, Fernandez segna in alley-oop su assist di Rodriguez ma allo scadere, dopo un lay up fallito da Belinelli, Datome realizza il 70-70 a fil di sirena che vale l’overtime.

Nel supplementare gli azzurri allungano subito sull’80-72 con uno scatenato Gentile, Rodriguez riporta a -3 la Spagna ma ancora il neo capitano di Milano realizza i liberi che sigillano un meritato successo. Gentile è il migliore dell’Italia con 25 punti, unito ai 17 di Aradori e ai 16 di Belinelli. Nella Spagna brilla Marc Gasol, 32 e 10 rimbalzi, con Rodriguez, 18, i soli in doppia cifra.

Il commento al match di coach Simone Pianigiani:

Queste partite per i miei giocatori sono importanti. Sono giocatori che sognano di giocare queste partite. Abbiamo iniziato bene come abbiamo fatto spesso. Poi abbiamo sbagliato ancora una volta una serie di tiri aperti ed ancora una volta abbiamo continuato a giocare ed abbiamo recuperato. Per noi Lituania o Serbia era lo stesso. Per noi era un sogno essere già qui”.

L’Italia tornerà in campo giovedì alle ore 21 per sfidare la Lituania nei quarti di finale: il successo vale il Mondiale.

Tabellino
Italia-Spagna 86-81 d1ts (24-12, 13-25, 8-19, 25-14, 16-11)

Italia: Aradori* 17 (7/11, 0/3), Gentile 25 (4/6, 2/5), Rosselli, Vitali 3 (0/2, 1/2), Poeta, Melli 2 (1/2), Belinelli* 16 (4/6, 2/8), Diener (0/1, 0/2), Cusin* 4 (1/2), Datome* 11 (3/4, 1/5), Magro ne, Cinciarini* 8 (4/7, 0/1). All: Pianigiani.
Spagna: Aguilar ne, Fernandez* 4 (2/6, 0/2), Rodriguez 18 (5/8, 2/4), Rey 2 (1/1), Calderon* 5 (1/6, 1/4), Rubio* 2 (1/3, 0/1), Claver* 5 (1/3, 1/1), San Emeterio 4 (2/2, 0/4), Llull 5 (2/3, 0/3), Gasol M.* 32 (10/17, 1/2), Gabriel ne, Mumbru 4 (2/3, 0/4). All: Orenga.

28 Commenti

  1. perdonami gigi. dopo la stoppata di oggi e questi europei devo ricredermi. Finalmente sei un giocatore di livello… (per ora europeo) ps. Per me con la lituania le prendiamo pesantemente ci sovrasteranno i loro lunghi… speriamo in una serata magica dal tiro da 3

  2. Dovevamo perdere per trovare la Serbia. Ce l’avevamo quasi fatta ed invece non abbiamo capito che la Spagna stava facendo di tutto per perderla lei.
    Peccato perchè l’accoppiamento con la Serbia sarebbe stato molto più semplice. Ora chi tiene Valanciunas, Javtokas, Motiejunas, i Lavrinovic, Kleiza, Maciulis e Kuzminskas? Son praticamente tutti più alti e grossi di Cusin. Ma almeno in tre giocano da ali…

    • oh finalmente uno che la pensa come me, ieri sulla rete sembrava che i spagnoli avessero giocato alla morte quando era evidente che stavano passeggiando, mi ricordo benissimo uno dei canestri di gentile dove aveva batuto l uomo in scioltezza e tornado nella meta campo questo gli ha datto addirittura il cinque

        • Anche il fatto che la palla non sia più arrivata a Gasol nell’ultimo quarto… E comunque diciamo che gli spagnoli non hanno giocato alla morte, altrimenti 12 punti di scarto non se li fanno recuperare (avrei voluto vedere come sarebbe andata se la Grecia batteva la Croazia e quindi la Spagna doveva batterci a tutti i costi).

          • Detto questo, onore agli azzurri che hanno giocato ancora una volta alla morte (anche se forse non ce n’era tutto sto bisogno stavolta :D) e stanno facendo un Europeo incredibile.

  3. ” Ora chi tiene Valanciunas, Javtokas, Motiejunas, i Lavrinovic, Kleiza, Maciulis e Kuzminskas? Son praticamente tutti più alti e grossi di Cusin. Ma almeno in tre giocano da ali…”
    La risposta dobbiam darlo in maniera opposta…chi di loro tiene le nostre ali più piccole, certo, ma più rapide e con pari talento al tiro da tre punti? 😉
    Bella partita, quelle che si sogna di giocare la notte.

    • Per avere una chance dobbiamo segnare TUTTI i tiri da 3 che prendiamo allora, perchè dentro l’area non sia andrà. Un po’ rischioso…

      Io avrei preferito beccare la Serbia che oltre a Krstic non ha tantissimi altri giocatori di altissimo livello e soprattutto come taglia fisica è un po’ più simile a noi.
      Spero di sbagliarmi.

    • oltretutto l’Italia più va in campo da sfavorita e più gioca rilassata e dunque meglio. E la Lituania rappresenta, sulla carta, un ostacolo molto peggiore della giovane Serbia. Arrivandoci con una vittoria e non con un triplete di sconfitte chissà mai che…

  4. La Serbia vista contro la Francia secondo me é più forte della Lituania! Si ok, ci accoppiamo male contro i loro lunghi, ma non é che Gasol fosse scarso! D’altra parte chi dei loro esterni mette in difficoltà i nostri? Per altro la Serbia sotto canestro ha Krstic..
    . Giusto così, sarà il campo a decidere! Speriamo solo di recuperare un po’ Gigi in questi due giorni di pausa….

    • Il fatto è che la Serbia è estremamente incostante, nei quarti ci sarà la Serbia della partita con Lituania e Francia oppure quella vista contro Macedonia e Ucraina?
      Come talento sono quasi al livello degli spagnoli ma c’è una grossa differenza di esperienza: se Krstic fa due falli troppo presto la partita è finita.

      • Purtroppo era la Serbia vista contro Macedonia e Ucraina, la Spagna ha dominato in maniera esagerata (gli entravano cose assurde) ed è venuta fuori un match veramente brutto.

        • Eh sì, direi che la Serbia non era proprio una corazzata purtroppo (per noi e per lo spettacolo), e anche che la Spagna se c’è qualcosa in ballo (tipo la qualificazione) gioca con un po’ più di intensità rispetto a quella vista con l’Italia.

          E comunque forza azzurri per oggi!!!

  5. Si la spagna ha giocato palesemente non per perdere ma quasi. Gli ultimi minuti del 4 quarto sono stati imbarazzanti prendevano canestro e invece di difendere svaccavano alla più bella. Per me I quarti cn questa squadra sono un risultato piú che straordinario… considerando le assenze. Certo se si riesce a battere la lituania allora tutto è lecito. Anche se io ci credo poco.

  6. Ieri la Spagna non ci ha messo il 100%, tutti d’accordo. Ma prendiamo ad esempio il buzzer beater di Datome: non mi sembra che gli spagnoli abbiano difeso male permettendoci di pareggiare, anzi!

    Sono curioso di vedere come ce la caveremo contro la Lituania: siamo ovviamente sfavoriti ma in questo europeo non é certo la prima volta. Gli accoppiamenti ci penalizzano, é vero, ma credo che se avessimo trovato la Serbia non avremmo avuto vita più facile

    • a mio modo di vedere hanno difeso male si perchè mettere gasol sulla rimessa invece di lasciarlo a difendere il pitturato è stato un invito a tentare il tiro da 2 punti(e quindi a pareggiarla) e poi se noti bene sul tiro di datome rodriguez ha l opportunità di fare fallo ma all ultimo tira la mano indietro non so fino a che punto per non permettere il gioco da 3 punti

      • E se invece stava a centro area e l’Italia faceva una serie di blocchi per liberare il tiro da 3 ed infilava il buzzer della vittoria? Ricordo che eravamo con 4 piccoli (Gentile, Datome, Belinelli, Aradori) da 3 insieme hanno messo quasi 50 triple in 8 partite e Cinciarini (un play) a fare la rimessa ed a valutare le soluzioni. Il basket non è così semplice, se fai una scelta automaticamete ti proteggi da qualcosa ma ti esponi ad altri pericoli.

        E poi, continuo a sentire che la Spagna ha voluto perdere, che 12 punti non li recuperi che se volevano avrebbero distrutto tutti ma, nel terzo quarto, il parziale l’hanno costruito praticamente solo su Gasol e sull’Italia che sbagliava triple wide-open. Se gli azzurri avessero messo anche solo 3 delle 10 bombe tentate nel quarto (invece di fare 0/10) la Spagna non avrebbe scavato quel margine.

        • ieri l unico che l aveva messa da 3 era gentile(che però non è un tiratore da scaglio quindi non me lo vedo a tirare a 2 sec dalla fine) gli altri che hai citato stavano tutti spadellando,comunque a parte questo in un campionato europeo nessuno ti regala niente quindi non era mia intezione sminuire la vittoria;
          il mio discorso però era più ampio oggi ci sarà il grande risalto mediatico perchè abbiamo battuto la nazione che di questi tempi sopratutto nel calcio ci ha sempre bastonato e quindi forse arriveremo ad avere anche un servizio di sportmediaset prima della pre-qualifiche del motomondiale, ma se giovedì ci bastonano e quindi niente mondiale torneremo nell oblio perchè non ci cagherà come al solito più nessuno e quindi avremo perso l occasione di fare davvero un passo avanti come movimento,ne sarà valsa la pena?

          • Beh, se stai a guardare come trattano il basket (e tutti gli altri sport tranne il calcio) i siti, i giornali e i telegiornali italiani c’é da mettersi le mani nei capelli.
            Anche se dovessimo vincere l’Europeo mi gioco che non sarebbe il primo servizio dei vari TG sportivi, figuriamoci quello che hai citato tu!

            Detto questo io credo che la difesa sull’ultimo tiro sia stata fatta bene: Gasol disturba la rimessa con il suo corpaccione, Belinelli completamente impossibilitato a ricevere palla e Datome ha dovuto passare dove non si pensava per pareggiare.

            Se volevano farci vincere potevano sempre lasciarci un tiro da 3 e invece ce l’hanno impedito

  7. grande italia! lituania peggio della serbia come accoppiamento???? può anche essere ma preferisco giocare con la lituania dopo aver vinto con la Spagna che giocare con la Serbia venendo da 3 sconfitte con conseguente perdita di fiducia! La Spagna ha giocato per perdere? secondo me non è assolutamente vero.
    Se poi si prende a prova la difesa sull’ultima azione mi pare proprio paradossale (a tal proposito sono d’accordissimo sulla lettura che ha dato Emanuele)
    Ciò non toglie che dopo la partita in Lituania abbiano fatto festa grande !

  8. niente mondiale è un’opinione azzardata.
    al mondiale vanno le prime 6, che diventano 7 se c’è anche la spagna.
    quindi, se malauguratamente dovessimo perdere con la Lituania, avremmo poi la possibilità di andare al mondiale battendo la perdente di Croazia-ucraina. quindi non è un’ipotesi così assurda…
    e se pure perdessimo, avremmo (a meno di capitomboli della spagna) la possibilità di giocarci perfino la finale 7-8 posto per andare al mondiale

  9. Non credo di scoprire l’acqua calda se dico che molte delle possibilità di vincere contro la Lituania dipenderanno dalla % da 3pt dell’Italia. Dovremmo essere bravi nel giocare in transizione e nel far girare la palla anche con penetra e scarica. Contro difesa schierata presumo cercheranno di far penetrare i nostri esterni dato gli innumerevoli 210 cm e passa che ci sono in quella squadra. A mio modo di vedere non partiamo battuti anche perché se c’è una cosa che l’Italia ha fatto in maniera costante durante il torneo è stata quella di rimanere (o ritornare) sempre in partita. Forza raga!!

  10. ..ok ragazzi, forse la serbia è piu incostante e un pelo più abbordabile della lituania, solo n pelo..però vediamo in un’ottica ‘secondo turno’: se passiamo troviamo la croazia, battibilissima per sperare in una finale; se perdiamo ci giochiamo il mondiale con l’ucrana che sfido chiunque a dire che sia piu forte di una a scelta tre francia e sloveni in casa sua.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.