EuroBasket 2013: Grecia ko, l’Italia vola a Lubiana

17
2733

Spinta dal tifo della Bonifika Arena tinta d’azzurro e con il sottofondo il “popopo” del Mondiale 2006 vinti dalla Nazionale di calcio a Berlino, l’Italia di Simone Pianigiani batte anche la Grecia di Andrea Trinchieri, formazione esperta e candidata all’oro, per 81-72 e conquista in un sol colpo il primo posto nel girone D e di conseguenza il passaggio al secondo turno. Gli azzurri possono richiudere le valigie e volare a Lubiana, un traguardo impensabile a pochi giorni dal via dagli Europei per i tanti infortuni e i deludenti risultati nelle amichevoli. E invece l’Italia ha puntato sul gruppo, sull’intensità, sulle motivazioni, sulla voglia di zittire i critici e con questo successo su Zisis e compagni porta il proprio bottino a 12 vittorie e 0 sconfitte se si tiene conto anche delle qualificazioni dell’estate 2012.

La Grecia è senza Spanoulis, ancora a riposo come contro la Turchia, mentre l’Italia è senza Diener. Il primo quarto è in equilibrio, chiuso 16-16, con i greci che rispondono colpo su colpo con Mavrokefalidis e Perperoglou. Nel secondo periodo Pianigiani dà spazio alla panchina e la Grecia, sfruttando il peso di Buroussis vicino a canestro e i tiri sul perimetro, allunga sul 33-27, vanificando 5 punti in fila di Gentile. Sul 38-33, dopo una bomba di Papanikolaou, Belinelli si fa finalmente vedere e mette il buzzer beater dall’arco del 38-36 che tiene lì gli azzurri. Nel secondo tempo la gara si infuoca fin da subito, con Belinelli e Datome da una parte, Perperoglou dall’altra. L’Italia ha qualcosa in più: prima c’è il +7 (54-47) con una tripla del Beli, poi +8 con Gentile e infine ancora il futuro Spurs per il +10 (61-51). Fotsis e il solito Perperoglou non ci stanno e la Grecia ritorna sotto sul 63-56 del 30′.

Il quarto periodo è accesissimo con gli ellenici, trascinati da un maestoso Zisis, 16 punti, che vanifica un paio di prodezze di Aradori, che porta i suoi fino al -1 (68-67), e poi alla parità (70-70). L’Italia però non si fa superare e sale in cattedra Belinelli, 23 punti totali, che mette due liberi e poi infila un canestro incredibile in fade away per il 74-70, che diventa 76-70 dopo un lay up di Gentile. Il punto esclamativo su un match pazzesco per l’Italia lo mette proprio Gentile che schiaccia sulla testa di Papanikolaou in contropiede, si prende anche il fallo e fissa il definitivo 81-72.

Il commento al match di coach Simone Pianigiani:

“Ho poco da dire perché avete visto tutti che tipo di partita è stata. Questi ragazzi sono un orgoglio per me, perché hanno controllato la partita per tutti i 40 minuti, giocando con grande intensità contro un avversario di livello assoluto. Abbiamo sofferto a rimbalzo ma abbiamo sopperito con altri mezzi e quello che abbiamo fatto è sotto gli occhi di tutti. Ora andiamo avanti giorno dopo giorno e pensiamo alla prossima partita. Siamo stanchi dopo i grandi sforzi fatti ma abbiamo entusiasmo”.

L’Italia tornerà in campo lunedì alle 17.45 per sfidare la Svezia nell’ultimo match della prima fase.

Tabellino:
Italia-Grecia 81-72 (16-16, 20-22, 27-18, 18-16)

Italia: Aradori* 8 (0/3, 2/2), Gentile 16 (6/10, 1/1), Rosselli, Vitali, Poeta 2 (1/1, 0/1), Melli, Belinelli* 23 (5/8, 2/5), Diener ne, Cusin* 4 (1/3), Datome* 19 (5/8, 3/8), Magro ne, Cinciarini* 9 (4/6, 0/2). All: Pianigiani. Ass: Dalmonte, Fioretti
Grecia: Sloukas 5 (1/3, 0/1), Bourousis* 11 (4/5), Zisis* 16 (4/9, 2/4), Spanoulis ne, Perperoglou* 12 (1/2, 3/5), Fotsis 2 (1/1, 0/2), Papanikolaou* 11 (3/3, 1/1), Kavvadas ne, Mavrokefalidis 2 (1/3), Kaimakoglou* 6 (3/6, 0/2), Bramos (0/3 da tre), Printezis 7( 1/2, 1/2). All: Trinchieri. Ass: Kantzouris

17 Commenti

  1. E chi se lo aspettava!!! Bravi, bravi e bravi. Comunque vada, date le premesse, l’Italia è già andata oltre le (mie) aspettative. Spero che continuino a giocare con questa intensità e con questa leggerezza nella testa.
    Oggi Beli superlativo, ma menzione per Datome e Gentile. Ma ribadisco: BRAVI TUTTI!!!
    P.S. anche il coach

  2. Una partita emozionante! Noi italiani siamo fatti così, solo nelle difficoltà riusciamo a tirare fuori tutti i coglioni necessari a superare l’ostacolo!
    Grandi tutti, ieri un Beli perfetto, (dio quest’anno a Chicago quant’è migliorato in difesa) e Gentile gasato come un tamarro sul booster!
    Grandissimi!

  3. Ci sono sei assenti… Gallinari (mamma quanto pesa…), Bargnani, Hackett, Gigli, Mancinelli e Polonora… Ma i tempi di recupero di Diener?

  4. bravi veramente. Lato grecia mi ha lasciato un pò perlesso la decisione di trinchieri di non fare più rientrare bourousis. Quando l’ha tirato fuori ci stava aprendo in due letteralmente…forse va gestito fisicamente…comunque affari loro. Speriamo di continuare così se non meglio!

  5. Grande italia, peró ho come l impressione che la grecia con quel volpone di spanoulis sarebbe stata tutt altro avversario. Certo a noi mancano 2 nbaers e un titolare come hacket. Atrimenti ce la saremmo giocata anche con la spagna. Spero che questo stato di grazia che vivono alcuno giocatori come aradori e cinciarini…rimanga fino la fine. Ma ne dubito.

    • stessa impressione su spanoulis. Ieri sera poi guardando la partita slovenia vs croazia mi sono impressionato per l’intensità. Quindi bravi ragazzi ma non perdete 1 cm di concentrazione perchè il difficile deve ancora tutto arrivare. Forza ragazzi!!

  6. Bé ragazzi ma che torneo stanno giocando Cusin e Cinciarini? Ottimo Melli e, quando chiamati in causa, gran contributi pure da parte di Vitali e Rosselli. Voglio dire, oltre ai soliti noti…

    Gentile futuro NBA molto probabile. DAJE!

    • … ma ieri anche Poeta ha dato il suo. Una vera e propria squadra e lo si vede anche dalla partecipazione della panca per qualsiasi giocata “decisa” (indipendentemente se positiva o negativa) in attacco o in difesa.
      Vorrei spezzare una lancia a favore del commento TV da parte di coach Michelini quando verso la fine dell’ultimo quarto, al momento del cambio del Cincia con Gentile ha detto: “adesso non serve un play, ma dei giocatori di uno contro uno” … personalmente, per come stava andando la partita stavo pensando la stessa cosa.

      • Il fatto che Michelini la pensasse come te non depone certo a suo favore! ahahah… scherzo, ovviamente.

        Ma a me Michelini non dispiace. Almeno dal punto di vista tecnico le cose le capisce e dice cose giuste. E’ l’altro che è francamente scandaloso. Lauro nemmeno lo commento…

  7. bella vitoria,
    secondo me gentile ha seccato alla fine a schiacciare loro erano fermi…
    secondo me questa cazzata ce la ridanno con gli interessi…spero di sbagliami ovviamente

    • Concordo con te: io non l’avrei fatto … anche perché arriverei sì e no alla retina 🙂 Però non avendo mai giocato a quei livelli immagino che adrenalina, gioventù, voglia di sfogare la tensione e un po’ di sano chissenefrega abbiano influito sulla “scelta”.

    • michelini risente un pò dello squallore generale però anche a me non dispiace insomma a parte le metafore azzardate non si può dire che di basket non ne capisce.
      lauro invece è veramente deprimente ieri aveva la media di 3 boiate al minuto, nel tempo restante faceva una delle sue ormai famose pause alla celentano dove rimani col dubbio che ci siano problemi tecnici con la trasmissione

  8. nel torneo più pazzo del mondo la finlandia (che negli ultimi 20 minuti contro di noi aveva fatto un 0/14 )batte una grecia dove era anche rientrato spanoulis, chi ci capisce qualcosa è bravo..
    detto questo oggi garbage match io metterei un dalmonte playmaker e pianigiani ala piccola 😀

  9. Finito il 1° round inizia il 2°: Croazia, Slovenia e Spagna da affrontare con 4 punti già nostri in classifica. Per quello che ho visto io le 2 squadre slave sono alla portata dell’Italia, mentre la Spagna la vedo sopra di noi. Partendo dal presupposto che gli azzurri giocheranno tutte e 3 le partite per vincere, giro una domanda ai frequentatori del forum: basterà una vittoria per arrivare ad entrare tra le prime 4 del girone? A mio parere no, ma non conosco bene il regolamento nel caso di arrivo a pari punti. Secondo voi?

    • Con una vittoria si arriva ai quarti sicuramente perchè ne passano 4 (e non 3 come nel primo round) ed, avendo 3 W e 2 L, è impossibile non rientrare nelle 4 (considerando che l’Italia ha gli scontri contro Grecia e Finlandia a favore). Se la Spagna e la Slovenia rispettano i pronostici l’Italia dovrebbe passare (come quarta squadra) anche con 3 L di fila.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.